lunedì 14 dicembre 2009

Ecco cosa può comportare la sentenza di condanna a Giraudo



Ringrazio l'amico Antonio Corsa per avermi dato la possibilità di inserire il suo articolo nel blog

IL PROCESSO A GIRAUDO E QUELLO A MOGGI SONO COLLEGATI FRA LORO?
Si e no. Si, perchè evidentemente ad entrambi sono contestati gli stessi reati (associazione a delinquere e frode sportiva). No, perchè tecnicamente la condanna inflitta a Giraudo non ha alcuna influenza sull’andamento del processo di Moggi. Il motivo, approfondiremo in seguito, è che il processo di primo grado di Giraudo è stato celebrato con rito abbreviato, mentre Moggi ha scelto il rito ordinario.

CHE COSA E’ IL RITO ABBREVIATO E IN COSA SI DIFFERENZIA DAL RITO ORDINARIO?
Giraudo ha deciso di farsi processare sulla sola base delle prove “agli atti” (emersi cioè nella sola fase investigativa: intercettazioni, verbali dei Carabinieri), probabilmente non ritenendole sufficienti – a torto – a produrre un giudizio di condanna; il rito ordinario scelto da Luciano Moggi si basa invece sulle prove “formatesi in dibattimento” (e questo significa che, parlando in modo semplice, le stesse intercettazioni e gli stessi verbali redatti dai Carabinieri che sono stati sufficienti a condannare Giraudo sono stati invece discussi in tribunale, ascoltando i testimoni, contro-interrogandoli, facendo spesso emergere delle divergenze rispetto alla situazione emersa nella fase investigativa e segnando anzi spesso dei “punti a favore” proprio di Moggi). Come “premio” per la rinuncia ad un processo “completo”, Giraudo ha avuto da subito – come prevede la legge – il diritto di usufruire di uno sconto di 1/3 della (eventuale) pena. Un processo più rapido in cambio di uno sconto. Scelta rivelatasi probabilmente sbagliata.

IL RITO ABBREVIATO IMPLICA UNA MEZZA-CONFESSIONE DI COLPEVOLEZZA?
No.

PERCHE’ IL RITO ABBREVIATO HA FINITO PER DANNEGGIARE GIRAUDO?
Perchè Giraudo non ha potuto usufruire – a differenza di Moggi – di tutte quelle prove testimoniali discusse in dibattimento dinanzi al Presidente Casoria, e che hanno finito oggettivamente per far segnare un “gol” alla difesa più che all’attacco. Il riferimento è sia alla testimonianza di Rosario Coppola (che spiega come anche altre squadre – e l’Inter in particolare – parlassero con i designatori esercitando pressioni, il che “smonta” il concetto di “cupola”), sia a quella di Zdenek Zeman che parla del 3-3 tra Lecce e Parma come di un risultato maturato sul campo “perchè i giocatori erano già in vacanza con la testa” (niente “cupola”). Avete avuto modo di leggere diverse trascrizioni, e spesso è emerso come una cosa siano i verbali dei Carabinieri, e tutt’altra cosa è ciò che alla fine emerge dai contro-esami difensivi. Spesso sono emersi fatti nuovi, o diversi. E, per dirla alla Presidente Casoria, “vale quello che si dice in dibattimento”.

IN APPELLO CHE REGOLE VARRANNO PER GIRAUDO?
Le stesse scelte per il primo grado.

LA CONDANNA DI GIRAUDO IMPLICA QUELLA DI LUCIANO MOGGI?
No. Proprio per i motivi elencati finora. Per dirla con le parole dell’avv. Paco D’Onofrio, “Non c’è nulla che osti ad una conferma della condanna di Giraudo e di una assoluzione piena a carico di Moggi”. Sempre D’Onofrio ha aggiunto inoltre: “Se le prove testimoniali continueranno ad avere questa consistenza e questo andamento ritengo e mi auguro che probabilmente l’esito – anzi, ne sono certo perchè ho fiducia nel Collegio di Napoli – sarà sicuramente tecnicamente e positivamente condizionato da queste prove”. Le prove testimoniali potrebbero e dovrebbero perciò fare la differenza tra una sentenza, quella di Giraudo e – si spera – quella di Moggi. Il quadro è oggettivamente diverso. Se poi si considera il fatto che ad esempio Coppola e Zeman (per fare solo due nomi) fossero testimoni “chiamati dall’accusa”, e che ce ne saranno altri anche “chiamati dalla difesa”, appare evidente come il quadro finirà probabilmente per risultare molto diverso.

COSA SUCCEDE ORA IN AMBITO SPORTIVO? SI PUO’ ANCORA CHIEDERE LA REVISIONE DI CALCIOPOLI?
“Se ci fosse stata una sentenza di assoluzione piena nei confronti di Giraudo, la Juventus si sarebbe potuta attivare per chiedere in via di revisione la riapertura di Calciopoli limitatamente alla sanzione aggiuntiva della revoca dei due Scudetti intervenuta nel luglio del 2006. Giraudo è stato considerato in primo grado colpevole quindi non si può riaprire in questo momento in nessun modo, nemmeno parzialmente, il processo sportivo”. Così l’avv. Paco D’Onofrio, ospite della trasmissione "Stile Juventus" condotta da Nicola De Bonis


11 commenti:

Bianco Su Nero ha detto...

Questo Paco vede in continuazione tutto rosa.. speriamo che sia il Capo di Tutti, perchè di gente per cui è tutto sotto controllo siamo già stracarichi in società..

Thomas ha detto...

Lui non difendeva Giraudo.
Ora è normale vedere tutto nero, ti capisco.
Certo che ormai per essere tifosi a tutto tondo bisogna pure laurearsi in giurisprudenza...

Antonio ha detto...

Complimenti per la pubblicazione dell'articolo, interessante ed esplicativo.

Ho inserito il tuo blog tra i miei link, se ti va di inserirmi tra i siti amici mi fa piacere..ciao!

Anonimo ha detto...

Io ho letto le motivazioni della condanna. Ebbene la condanna si basa solo su tre presunti illeciti relativi a tre partite (udinese-brescia, Juventus-udinese e Juventus-lazio), partite escluse come prove perfino dalla giustizia sportiva.Assurdo!! Secondo l'avvocato di Giraudo in appello si riuscirà a capovolgere del tutto la sentenza. Me lo auguro, perchè sentire e leggere dovunque da ieri sera fino ancora a stamattina tutti questi maledetti buffoni dare la notizia con soddisfazione immensa mi sta uccidendo.

Danny67

marco99 ha detto...

Giraudo avrebbe dovuto scegliere il rito ordinario insieme a Moggi ed ora non saremo qui a dover spulciare tutti i meandri della giurisprudenza..

Thomas ha detto...

@Antonio: aggiunto il link.
Grazie per la proposta, la visita ed il commento.
Ho visitato il tuo: complimenti per il lavoro che hai fatto
@Danny67: un filo di speranza l’ho anch’io, Danny.
Il clima che viviamo da tre anni a questa parte, sportivamente parlando, non è certo dei migliori…
@marco99: in estrema sintesi… Sì.
Concordo in pieno con te.
Un abbraccio a tutti

MauryTorinoBianconera ha detto...

non so se avete avuto occasione di sentire i servizi dedicati dai giornalisti mediaset a questa vicenda. sono tutti d'accordo nel dire che, condannato giraudo, moggi ha già un piede nella fossa!w l'informazione autorevole! :-(

Il Duca ha detto...

Articolo molto, molto interessante e chiarificatore, anche per quanto concerne la chiara analisi delle varie possibilità offerte al collegio di difesa nelle aule giudiziarie.

Il che significa, a mio modesto avviso, che i legali di Giraudo, o l'imputato stesso, hanno in buona fede commesso un errore di valutazione.

Il che significa, inoltre, che domani mattina avrò modo di essere energicamente esplicativo nei confronti di un rompicoglioni che proprio questa mattina si è sentito in dovere di venirmi a cercare sul treno.

E, come a molti noto, al mattino ho spesso gli zuccheri piuttosto bassi, anche perché la mia sveglia suona perennemente alle 5,30.

Talvolta, a dire il vero, anche alle 5,31.

Thomas ha detto...

@MauryTorinoBianconera: e Onesta… ;-)
@Il Duca: FANTASTICO!!! :-)
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Salve Io ha aggiunto questo scrittura qui si sta facendo un bel lavoro anche dare uno sguardo a la mia pagina a http://www.winnerpokerbonus75gratisps.pokersemdeposito.com/ circa di libri poker e esprimere le vostre opinioni!
scusa mio cattivo italiano
arrive detche

Anonimo ha detto...

Good post, adding it to my blog now, thanks. 2011 scholarships