mercoledì 25 agosto 2010

Finalmente...



VILLARPEROSA, 24 agosto - John Elkann è contento per la Juve che nasce e sfodera il canino avvelenato per azzannare Massimo Moratti sulla infelice frase «meglio essere multietnici che comprare le partite». Così dice il nipote dell’Avvocato a Mediaset, mentre la partita tra Juve A e Juve B è ferma per l’intervallo (2-0 per la juve A: gol di Diego e Martinez): «Io sono molto contento di questa Juve, sono contento di essere qui con Andrea: ad oggi, poi una coppa (il Berlusconi, ndr) l’abbiamo già vinta, è una squadra che lotta fino alla fine, segna e vince come visto anche in questa estate. Indubbiamente è una squadra che s’è rafforzata, anche oggi avere Krasic qui, visto che è voluto venire a tutti i costi, è un bel segnale, abbiamo un angelo biondo con noi dopo Pavel Nedved. Mi piace, poi che ci siano tanti nazionali azzurri: sono giovani come Motta, Bonucci, Pepe e se anche Aquilani sarà dei nostri avremo quattro moschettieri azzurri: abbiamo certamente una bella Juve». Elkann poi si lascia andare anche sul calcio mercato: «Diego può partire? Le squadre vanno rinnovate e bisogna guardare avanti».

ELKANN VS MORATTI - Poi la fiondata in risposta a Moratti che riaccende la polemica su Calciopoli, con la Juve sempre in attesa di un segnale della Figc sulle nuove intercettazioni, che vedono anche l’Inter al telefono. «La frase di Moratti? Secondo me loro non hanno mai saputo perdere e non hanno ancora imparato a vincere».

ANDREA AGNELLI - Anche il presidente della Juventus ha risposto in maniera molto dura alle parole rilasciate ieri da Moratti al Tg1: «Un commento alle parole di Moratti? Dovrebbe cominciare ad imparare a gioire delle sue vittorie. Penso che le sue parole siano totalmente inutili».

RISPOSTA MORATTI E INTER - L'affondo lanciato a Villar Perosa da John Elkann nei confronti dell'Inter, una squadra, a suo dire, che «non ha mai saputo perdere e non ha ancora imparato a vincere», desta "meraviglia" nel presidente nerazzurro, Massimo Moratti, per i toni usati. A quanto appreso negli ambienti interisti, la meraviglia del patron risiederebbe, in particolare, nel fatto che ieri sera nell' intervista al Tg1 non aveva citato la Juventus quando aveva detto, «è meglio essere multietnici che comprare le partite», frase che ha invece generato la reazione bianconera.

(Fonte: "Tuttosport")

5 commenti:

Anonimo ha detto...

finalmente qualcosa di juventino da parte di elkann!!!
non ci speravo più.

Moratti poi dicendo che non ce l'aveva con i bianconeri, ha praticamente ammesso che la Juve vinceva senza rubare! :)

O.T. 1:
Marchisio su fb :""Lo so che state leggendo di varie proposte per me in questi giorni... anche ieri nessuna novità sul rinnovo; onestamente dopo due mesi inizio a essere pessimista."
Ma a questo, nessuno gli dice di giocare bene (che non lo fa da un pò')e stare zitto?

O.T. 2: Di Natale.
Non riesco a credere che abbiamo deciso di dare 7 milioni all'udinese per un giocatore di 33 anni, mentre paghiamo per poter cedere Trezeguet, che ha la stessa età!!!
Pare poi con un accordo triennale per 2 milioni a stagione! Non ci posso credere pagare un giocatore così tanto per fare molta panchina quest'anno e probabilmente tribuna i prossimi due....ma Grosso non ha insegnato niente?
E in ultima analisi: stiamo parlando di quel DiNatale che ha la tremarella ogni volta che deve giocare una partita importante. Se a 33 anni, nonstante i buoni campionati fatti, nessuna grande lo ha mai voluto ci sarà pure un motivo!
A questo punto spero solo che Totò ribadisca di voler rimanere ad Udine....e saremo tutti più contenti

roberta

Giuliano ha detto...

D'accordo con Roberta. Soprattutto su Marchisio, che non si è reso conto dell'occasione che gli aveva dato Lippi, a lui e a Montolivo.
Mi ha deluso come atteggiamenti, in generale: sempre che le parole che gli vengono attribuite siano vere, s'intende. Classe ne ha, e molta: speriamo che si rimetta a correre e a ragionare.

Bianco Su Nero ha detto...

Caro Thomas rispondere è stato un grave errore!
C'è stato un fraintendimento generale!

Ho spiegato tutto nell'intervento che ho appena pubblicato, dimmi cosa ne pensi!

MauryTBN ha detto...

Dopo la decisione di farsi da parte e la parole di ieri potrei anche iniziare a voler bene a Elkann. :) Onestamente il battibecco Marchisio-Juve mi fa un po' ridere. Lui che piagnucola su facebook, loro che gli asciugano la lacrimuccia dal sito...qui si vede la potenza dei procuratori però, nessuno si sognerebbe di andare a scrivere cose del genere se non fosse stato spinto dal proprio manager.

Cronache bianconere ha detto...

Eccomi ;-)
Scusate… Il ritardo :-)

@Roberta: allora:

O.T.1: ho inserito l’argomento Marchisio (twitter, facebook) nel nuovo articolo.
Mi ha fatto parecchio irritare.
Anzi, senti, niente balle: mi sono proprio incazzato.
Lo stanno corteggiando altre squadre? Se ne vuole andare via a tutti i costi?
Ciao!
Noi siamo la Juventus.
Per i suo interessi ha un procuratore. Pensi a giocare e a comportarsi da professionista. Dentro e fuori il campo di gioco.

O.T.2: aspetto ancora un po’ prima di valutare l’operazione Di Natale.
Sia nel dettaglio che in un contesto più ampio.
Ovviamente, così, su due piedi… Al solo sentire la notizia i gioielli di famiglia sono caduti al suolo…
;-)

@Giuliano: stavolta sì. Le ha scritte.
Concordo con te: “Classe ne ha, e molta: speriamo che si rimetta a correre e a ragionare”.
Mi ha deluso come persona, questa non me l’aspettavo.

@Bianco Su Nero: aaaahhhh… Si riferiva al padre…
Ora ho capito ;-)

@MauryTBN: bella risposta, sì ;-)
Studiata, ok: ma incisiva.
Ho già visto persone che usano la frase pronunciata da lui come firma nei loro profili sui forum…
Marchisio? Detto di lui, mi ha colpito la prontezza della risposta della società: (quasi) immediata. Un segnale, forse.
“Vigilano” pure lì. E intanto agiscono. Non dovevano esagerare coi toni, ma dare una dimostrazione di “attenzione” agli eventi.
Bene così.

Un abbraccio!