giovedì 9 febbraio 2012

Chi l'avrebbe detto?

Che sarebbe stato un ottimo rinforzo, perfetto per completare il reparto difensivo di Mister Conte lo sapevamo tutti, così come tutti sappiamo che è un giocatore bravo, con notevoli margini di miglioramento, vista la sua ancora giovane età e le sue qualità. Chi poteva immaginare che Martin Caceres, con una doppietta, ci avrebbe regalato questa preziosa vittoria a San Siro nella semifinale di Coppa Italia in uno dei tanti duelli tra Juventus e Milan di questa stagione?

Certi avvenimenti, a volte, sono indicativi per quanto riguarda l’andamento della stagione, ed ovviamente noi lo speriamo con tutto il cuore.

Una vittoria, quella di questa sera, frutto di un’identità di gioco che sembra ormai far parte di questa squadra, a tal punto che, pur stravolgendo la formazione base - pur inserendo tutti i nuovi acquisti del mercato di gennaio più altri elementi meno avvezzi ad essere titolari e cambiandone la disposizione in campo - sembra quasi non cambiare nulla nella sostanza della manovra e nella sua fluidità, nei movimenti dei singoli e dei reparti, e, soprattutto, cosa che più conta nel risultato.

Personalmente ho visto una grande Juve stasera, una Juve che ha sofferto praticamente solo nei minuti successivi al pareggio del Milan ma che - per il resto della gara - ha rischiato praticamente nulla, imbrigliando i rossoneri, colpendoli spesso con ripartenze rapide tenendo in mano il pallino del gioco per larghi tratti della gara.

Si dirà adesso che alla squadra di Allegri mancavano diversi titolari: Boateng, Pato, Cassano... Insomma: le solite cose. Va bene: ci sta pure parlare di assenze, ma io stasera ho avuto l’impressione che la Juventus giochi meglio del Milan. Questo non significa automaticamente vittoria, però al momento a me sembra proprio che sia così.

Ci aspetta comunque una gara di ritorno impegnativa, perché i milanisti stasera hanno accusato il colpo e allo Juventus Stadium cercheranno sicuramente con tutte le loro forze di rifarsi. Colui che per primo ha accusato il colpo a fine partita è il caro Ibra, autore, dopo il triplice fischio, di un’altra “Ibrata” con un buffetto a Storari, reo - secondo lo svedese - di non aver ammesso di aver deviato la palla in calcio d’angolo su un tiro da fuori negli ultimi minuti. Forse Allegri, quando ieri si riferiva allo stile Milan diverso da quello della Juve, si riferiva a questo tipo di comportamenti?


Questo articolo è di Danny67. Tutti gli altri, li puoi trovare nella sua rubrica Un Bianconero a Roma

10 commenti:

pigreco san ha detto...

FINALMENTE
Una partita che aspettavo da tempo. Una legnata contro i Ladri memorabile che lascierà il segno in questa stagione. Che dire son contento. Come anti milanista mi basterebbero già queste due legnate ma la fame vien mangiando. Ottimi i nuovi entrati. Caceres già lo conoscevamo ma quei dirigenti di prima che non vale neanche la pena ricordare non lo consideravano. Bene anche Chiellini un guerriero, non sembra più quello dell'anno scorso. Qualche sbavatura di Barzagli e Giaccherini ci sta contro il Milan. Molto bene Boriello. Molto sfortunato il grande Del Piero che meritava il goal. Concordo giochiamo meglio ma soprattutto grazie al preparatore atletico finalmente all'altezza. pochi infortuni e squadra che corre 90 minuti. La frustrazione di Ibra è molto significativa e lascia ben sperare per un allungo. Quello che si nota per ora è che Boriello merita la maglia da titolare rispetto al resto delle punte.

Cronache bianconere ha detto...

@pigreco san: sono contento che...tu sia contento...
;-)

@Danny67: io non l'avrei mai detto.
Sono le vittorie a certificare la grandezza delle squadre: quel momento è ancora lontano, è vero, ma è pur vero che si avverte la sensazione tipica di quei periodi in cui sembra che si stia costruendo qualcosa di importante.

Sabato ti chiamerò.

Un abbraccio a tutti!

Danny67 ha detto...

@Pigreco san
La penso anche io come te su Chiellini. L'altra sera è stato strepitoso, quel salvataggio in scivolata sul tiro di Ibra vale come un goal.

@Cronache Bianconere
Di sicuro finalmente abbiamo di nuovo una vera identità di squadra,fondamentale per costruire qualcosa di importante.
Ok, ci sentiamo sabato.
Un abbraccio

Giuliano ha detto...

a questo punto, comunque vada a finire, si può dire che Conte ha fatto un gran lavoro. Ma il campionato vero comincia adesso, e mi ha fatto piacere vedere Conte che ha ricordato a Caceres di essere stato molto carente in fase difensiva: ieri sera al Milan mancava tutto il centrocampo titolare, eppure potevamo essere sotto di due gol, proprio con azioni partite dal lato di Caceres...
E devo dire che mi stupiscono molto i commenti degli addetti ai lavori su Giaccherini ed Estigarribia, presentati come due venuti dal nulla: noi possiamo permetterci di non conoscerli, ma Giaccherini ha già fatto sette gol in serie A col Cesena, Estigarribia ha fatto faville alla Coppa America quest'estate. Forse sarebbe più utile aprire questo discorso: perché si va a prendere un sudamericano quando ci sono i Padoin e i Giaccherini? (risposta, forse, alle Isole Cayman...)

squeeze ex Visioni in bianconero ha detto...

GRANDE CONTE! Sull 1-1 diceva ai nostri di vincerla, io mi sarei accontentato del pari ma effettivamente il milan dietro ballava parecchio (MEXES AHAHAH). CHIELLINI ha fatto benissimo a far fare la figura di merda a Ibra, e poi le lezioni di stile da Galliani non le accetto http://a8.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc6/190391_174293069284424_168057923241272_379632_2973103_n.jpg

nonchè le accuse a CHiellini mosse da Ambrosini, uno che dovrebbe essere espulso ogni partita

Anonimo ha detto...

sarò molto breve, riporto unicamente una frase che ho letto in rete...ma che è sufficiente a rendere perfettamente l'idea :)

"Altro che ALLEGRI, siamo CONTEntissimi!"

roberta

Cronache bianconere ha detto...

@Giuliano: "mi ha fatto piacere vedere Conte che ha ricordato a Caceres di essere stato molto carente in fase difensiva": è la stessa cosa che ho pensato anch'io. Perfezionismo allo stato puro: bene così.

"perché si va a prendere un sudamericano quando ci sono i Padoin e i Giaccherini?": esterofilia. Alla quale, forse, siamo estranei. La nostra storia lo insegna, anche quella "perdente".
Almeno in questo siamo stati sempre coerenti...
;-)

@squeeze ex Visioni in bianconero: bentornato!!!
:-)

@Roberta: fantastica...

Un abbraccio a tutti!

Danny67 ha detto...

Grande Roberta!!!!!!

@Giuliano
Sono d'accordissimo anche se su Giaccherini ed Estigarribia all'inizio nutrivo parecchi dubbi anche io.

Giuliano ha detto...

Danny, ovviamente sottintendevo: "sudamericani mediocri"! se sono bravi, ben vengano
:-)
il sospetto (forte) è che dietro il giro di calciatori stranieri ci siano movimenti di capitali, anche consistenti. Da questo punto di vista, una delle cose più stupefacenti in assoluto è il fatto che Caceres sia extracomunitario. Come mai, perché? Vuoi vedere che è l'unico calciatore extracomunitario del Sud America??
:-))
E, tornando al discorso sui giornalisti sportivi, prepariamoci ai titoli di lunedì: "il Milan torna primo in classifica" !

Danny67 ha detto...

Bravo Giuliano. Ieri ho visto in tv la partita del Milan a Udine ed ho constatato come l'Udinese abbia veramente buttato la partita, sprecando almeno tre o quattro nette occasioni da rete, mentre i rossoneri hanno segnato nelle uniche due occasioni in cui hanno tirato in porta. Ma quello che ho pensato appena dopo il triplice fischio è stato proprio questo: Adesso vedrai che i titoli dei giornali, dei telegiornali e delle trasmissioni sportive saranno tutti inneggianti al primo posto della classifica del Milan. Non ho dovuto attendere nemmeno troppo. La gara era finita da pochissimo e già il televideo di mediaset titolava: Il milan vince ad Udine: E' primo posto!!!
Vergognoso.
Al di là di questo purtroppo questa è una botta dura per noi. Hanno vinto una partita che meritavano di perdere, hanno giocato maluccio, una sconfitta li avrebbe molto probabilmente mandati in crisi, inoltre, ora recupereranno Boateng, Pato ed altri...Adesso è dura per noi..