domenica 18 settembre 2011

E la Juventus di Conte va...


Due gare, due vittorie. Sei punti in classifica, cinque in più rispetto all’anno scorso in questo momento: con una situazione simile è più facile costruire una squadra.
Perché ci sono (ovviamente) ancora molte cose che non funzionano, ma è anche vero che nel recente passato queste partite la Juventus non era in grado di vincerle.
Il pericolo più grande verso la porta di Buffon se lo è costruito lui stesso: tolta quell’emozione, pure stavolta la difesa (aiutata dagli altri reparti) ha retto.
Ora sotto con il Bologna...

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao fratello. Anche se in maniera meno perentoria e brillante rispetto a domenica scorsa la nostra Juve ha ottenuto, su un campo non facile, 3 punti importantissimi per il futuro. Importantissimi si dal punto di vista numerico, ma soprattutto perchè le vittorie ottenute attraverso la sofferenza danno fiducia, regalano sicurezza nei propri mezzi e permettono di non avere battute di arresto nell'assorbimento dei nuvo schemi del gioco di Conte. Parlo di schemi perchè a me sembra che, dal 2006 questa è la prima volta che se ne può parlare, in quanto negli anni precedenti ho sempre visto solo una cosa: improvvisazione. Detto questo c'è tantissimo da lavorare. A partire dai singoli; faccio solo due esempi: Giaccherini che deve essere più da Juve, deve vincere la paura ed imparare a sopportare il peso di questa maglia, Vucinic deve essere meno svogliato, più cattivo, concreto e costante. Ma anche a livello di squadra c'è molto da fare: L'aggressività, il pressing e la voglia di chiudere il match deve durare per tutti i 90 minuti, senza quei cali di concentrazione che ancora ci sono. Comunque per ora andiamo avanti così.
Fino alla Fine Forza Juventus!!
Un abbraccio

Danny67

Pigreco San Trader ha detto...

GODO
I 4 allenatori indicati da me due mesi fa e considerati erroneamente dalla stampa di vertice e che giustamente avevo indicato tutti come dei grandi protagonisti ma poco allenatori, sono tutti a -5 dalla juve. Chiaro che con la rosa che si ritrovano prima o poi dopo aver distrutto una bella rosa come fece Del Neri l'anno scorso rusciranno a fare qualche punticino ma non vinceranno di certo il campionato, questo già è chiaro, e per ora godiamoci il momento finchè dura. Ci sarà modo di scontrarsi con queste presunte big quando gli stranieri della Juve si saranno integrati e fa bene Conte a non farli giocare subito.
Al contrario di Delneri dell'anno scorso che non tirava mai fuori Krasic, si è visto subito come ho prontamente indicato, già un mese fa, che nel gioco di Conte posto per un Krasic che porta fuori la palla sempre a fondocampo c'è poco spazio e sarebbe partito riserva. Praticamente Conte gioca con una squadra per ora molto simile all'anno scorso ma vincente. Dopo due partite si vede chiaramente che le squadrette faranno molta fatica quest'anno a rubare punti alla Juve Sarebbe molto buono arrivare a Milano con 12 punti in saccoccia. Se si comincia a intravvedere il cinismo della Juve di Conte potrebbe essere che con il Bologna che sembra una squadra materasso Conte dia una chance a Krasic in primis e poi forse a Vidal da subito facendo riposare Pirlo, ma tutto dipenderà dalla volontà di Pirlo di riposare o meno. Se invece abbiamo un Pirlo incazzato e volenteroso dopo aver vinto tanto di vincere anche con la sua squadra del cuore sarà difficile tenerlo in panca.

MauryTBN ha detto...

Due osservazioni dopo il match di ieri: innanzitutto complimenti al Siena. Squadra molto organizzata, che ha chiso bene tutti gli spazi e ha lottato, senza mai però ricorrere a interventi assassini alla Van Bommel-Gattuso. Era un catenaccio moderno, complimenti a Sannino. Punto secondo: basta guardare il Barcellona in tv! Alcuni disimpegni difensivi mi faranno venire i capelli bianchi molti anni prima del dovuto. A volte non c'è niente di male nello spazzare via la palla, non è un disonore! Chi si ricorda di Thuram contro la Lazio qualche anno fa?

Giuliano ha detto...

due partite vinte di fila! wow...
non so voi, ma io vivo ancora nell'incubo del "pronti via sotto di un gol". Febbraio, marzo, poi in primavera vediamo...

Cronache bianconere ha detto...

@Danny67: concordo, Danny.
In tutta sincerità, non ho ancora capito perché il successo a Siena è stato accettato dalla maggior parte dei tifosi con una certa sufficienza.
Penso abbia ragione Conte: vedremo quante squadre riusciranno a tenere lontano dalla loro porta i toscani in trasferta nel corso di una gara.
Non sto parlando di vincere, ma di non fargli fare neanche un tiro in novanta minuti di gioco.

@Pigreco San Trader: già il titolo mi era piaciuto…
;-)

Per ora questa è la Juventus di Conte; mano a mano che il campionato andrà avanti dovrà essere anche quella di qualche giocatore in particolare, altrimenti non si potrà fare molta strada.
Krasic, Vucinic e Vidal potrebbero essere i principali indiziati: ad oggi, però, il migliore continua ad essere Pirlo

@MauryTBN: concordo con entrambe le tue affermazioni, anche se su Sannino la vedo in maniera differente: parere personale, è davvero un gran bel tecnico. Per me questo è uno che se la giocherà (col suo Siena) a viso aperto contro molte squadre

@Giuliano: il periodo è quello, sì: da tre anni a questa parte… (compreso l’ultima stagione di Ranieri)
;-)

Un abbraccio a tutti e grazie!!!

MauryTBN ha detto...

Piccolo malinteso: non intendevo essere ironico su Sannino, anche secondo me è in gamba. Chiedo scusa :) Con "catenaccio moderno" intendevo dire che è riuscito a difendersi egregiamente per 90 minuti, ma non grazie ad una difesa a 5 o a interventi folli. Il Siena si è difeso semplicemente grazie ad un ottima organizzazione e a tanta tanta corsa, come deve fare una squadra moderna. In molti faranno delle figuracce su quel campo quest'anno!

Cronache bianconere ha detto...

Perdonami tu, Maury: a volte, data l'ora in cui mi capita di rispondere ai commenti, perdo un pò di lucidità e lascio per strada qualche sfumatura.
;-)

Un abbraccio e buona giornata!

Ps: sull'orario, però, mi hai battuto
:-D

Anonimo ha detto...

Ovviamente sono felice anch'io del risultato ;)
C'è solo una cosa che mi ha fatto tremare un po' : gli ultimi 5-6 minuti abbiamo giocato a nascondere il pallone agli avversari, ed il risultato era ovviamente 0-1.
Ora, se dovesse continuare questa storia che, con la partita non chiusa si evita di attaccare rischiando - per un errore, un rimpallo ... - di prendere il gol del pareggio al 90', temo che le mie coronarie possano non arrivare alla fine del campionato!

Nel frattempo non dimentichiamo che a Napoli oggi ricomincia una partita importante.....

Roberta

Cronache bianconere ha detto...

No, Roberta, non va assolutamente dimenticato.
E a fine mese ci si dovrebbe divertire pure lì...
:-)

Un abbraccio!!!!