mercoledì 26 ottobre 2011

Con Matri e quei tre in mezzo al campo, è tutta un'altra Juve...



13 commenti:

Pigreco San Trader ha detto...

CONTE SI RAVVEDE A META'
Conte si ravvede a metà e schiera la punta Matri ed un esterno inedito Vucinic. Qui ce da annotare che gli altri per molti meno errori sono finiti in tribuna. Si vede che Vucinic gode della stima incondizionata di Conte. Avrei preferito una punta in più DelPiero/Quaglia da subito e son convinto che il risultato sarebbe stato più rotondo da subito ma accontentiamoci perchè le cose arriveranno con il tempo quando il centrocampo dei tre riuscirà a trovare uniformità. Questa volta Conte non sbaglia i cambi perchè coprirsi al 85 esimo si può anche fare. Da notare il riscaldamento del Quaglia per tutto il secondo tempo. Non mi è piaciuto Krasic in tribuna. Secondo me gli va data un altra possibilità. Perchè Pepe è inguardabile e un Krasic in forma può fare sfaceli sulla fascia. Devo annotare anche che la Fiorentina è poca cosa e il vero test sarà contro l'Inter. Godiamoci la classifica per una sera.

IoJuventino ha detto...

Una Juve sublime. E' vero, si concretizza molto molto poco, ecco perché credo molto nella prossima campagna di rafforzamento. Basta poco, davvero poco per l'ennesimo salto di qualità. Ma chiedo: possibile che sia proprio Quagliarella l'acquisto più importante della Juve di gennaio?

Giuliano ha detto...

con Aguero al posto di Vucinic vincevamo anche col Genoa...
:-)
(come va lì dalle tue parti? ho visto delle Cinque Terre, spaventoso)

Cronache bianconere ha detto...

@Pigreco San Trader: per qualche giorno la classifica dice che siamo primi.
Dopo due settimi posti consecutivi e la terza rivoluzione di fila.
Il tempo dei giudizi è ancora lontano, però Conte non può essere un giorno bravo e l'altro no.

@IoJuventino: la scorsa primavera dissi che sarebbe stato un errore vendere Marchisio; più avanti che la Juventus avrebbe cambiato più di due-tre giocatori rispetto alla stagione passata; recentemente a Danny risposi che quest'anno arriveremo (parere personale) tra le prime tre.
Nei tuoi confronti mi limito a darti ragione: il "vero" Quagliarella ci darà un ulteriore (notevole) spinta propulsiva...

@Giuliano: grazie del pensiero, Giuliano.
Tutto bene. In privato ti risponderò nel dettaglio: ho finalmente sincronizzato le mail col cellulare (lontano dal pc mi "muovo" con quello). A domani!

Un abbraccio a tutti!!!

Pigreco San Trader ha detto...

calma calma piedi per terra....segui il filo del discorso e non leggere in fretta.....

NON SI VINCE IL CAMPIONATO...

Non si vince il campionato con uno schema da provinciale. Si può tenere anche sei mesi ma alla fine il castello di sabbia si sbriciola perchè il 451 non lascia spazio alla fantasia del campione è logorante e alla fine perdi quando meno te lo aspetti anche contro l'ultima. Molto più probabile che ce la faccia l'Udinese con il 352 spregiudicato piuttosto che la Juve con questo modulo ma Napoli,Milan e Inter dal 433 sono sempre ancora in vantaggio. Stasera mancano due dei migliori giocatori dell'Udinese e tutto sta volgendo a favore della Juve per un pareggio tra Napoli e Udinese, mentre la Lazio di Reja per ora non mi fa paura anche se andrà in testa perchè saranno gli incodtri diretti dove si vedrà il gioco.
Non conoscendo la strategia della Juve ma solo valutando le partite in se e le notizie dei giornali cercando di salvare ancora Conte si può supporre che vedremo alla Juve nel corso della stagione un tentativo di trasformarsi da provinciale a grande squadra grazie forse agli acquisti di Gennaio e a queste prove di centrocampo a tre viste ieri. Sapendo che la difesa è quella che è, Conte deve aver pensato che doveva rinforzare il centrocampo rinunciando alla potenza di fuoco di DelPiero e Quagliarella in questa prima fase del campionato. Dunque cercare di portare a casa più punti possibili in questa prima fase, rischiando di perdere come con il Genoa. Mi piacerebbe vedere una seconda punta vera già contro l'Inter perchè lo sappiamo che contro una grande squadra, se non è all'inizio della stagione, come contro il Milan stanco, ormai ti studiano e se non hai le qualità x vincere difficilmente vinci.

JUVE 90 ha detto...

Intanto siamo primi alla faccia dei gufacci e dei corvi che si annidano anche tra di noi.

Thomas. ho letto quello che sta succedendo in Liguria, mi auguri che a te vada tutto bene.

A presto

Cronache bianconere ha detto...

@Pigreco San Trader: non si tratta di leggere lentamente o velocemente, ma soltanto di avere opinioni differenti, entrambi rispettabilissime.

“Non si vince il campionato con uno schema da provinciale”: se esistesse una formula giusta per vincere (in generale), il Manchester City, il Real Madrid oppure il Barcellona l’avrebbero già comprata.

Si discute per divertimento, per condividere una passione e tante idee. Nulla di più.

@JUVE 90: “alla faccia dei gufacci e dei corvi che si annidano anche tra di noi”: questo è l’aspetto che più mi rattrista.
Ma come diamine si fa a sperare che la tua squadra del cuore possa andare male?
Per dimostrare cosa, poi?

Grazie di cuore per il pensiero: qui tutto bene; da Sestri Levante in giù, verso sud, è successo il finimondo.
Aulla compresa, purtroppo…

Un abbraccio a tutt’e due!!!

Pigreco San Trader ha detto...

e chi è che spera che la propria squadra perda? ma ci sono atteggiamenti che fanno meno male. se sai già che la vittoria è impossibile per tutta una serie di motivi tecnici, te ne fai una ragione e prenderla ogni anno in Kul ripetutamente fa meno male. Se arriva poi una vittoria inaspettata si gode al cubo. La mia idea è che senza il trio Moggi la Juve abbia perso valore tecnico e ci vorranno anni prima che il tessuto juventino riformi una idea vincente di calcio.poi con quelle teste da Marmotte diffcile. con il parlarne dal basso e cercando di capire cosa c'è che non va forse alla fine arriva un sunto a qualcuno e riesce a migliorare le cose.chissà. ecco perchè scrivo di Juve cercando di capire come mai non siamo più quelli di prima. vedere quei bastardz del bar difronte con quella bandiera milanista esposta da mesi, da dar fuoco, non se ne può più, ma si aspetta con pazienza. L'ultima volta che ho ricordi ho esposto un fantoccio Juventino con la maglietta di mio figlio e con il dito medio contro il bar, ma son pasati anni ed è cambiata gestione. questi sono più milanisti di quelli di prima e il fantoccio è pronto e sarà goduria vera. perchè so che arriverà. magariiiiiii quest'anno. su rigore fantasma e all'ultimo minuto hihihihi

Giuliano ha detto...

intanto si è fatto male Giuseppe Rossi, stagione finita. Non siamo ancora a novembre, e già si comincia. Ogni anno tocca ripetere le stesse cose...Mah!

Cronache bianconere ha detto...

@Pigreco San Trader: “e chi è che spera che la propria squadra perda?”
Alcuni “fenomeni” della nuova generazione, quelli che nascosti da un pc e armati di una tastiera santificano le proprie idee, anche quando il loro verificarsi coincide con una sconfitta della Juventus.

“L'ultima volta che ho ricordi ho esposto un fantoccio Juventino con la maglietta di mio figlio e con il dito medio contro il bar”: alcune volte riesci a farmi piegare in due dalle risate…
:-D

@Giuliano: ho appena terminato di leggere una sua intervista: mi spiace molto per quanto gli accaduto.
Spero riesca a riprendersi giusto in tempo per i prossimi Europei: se lo meriterebbe, visto l’attaccamento che dimostra spesso per la nostra nazionale…

Ps: ieri ti ho scritto una mail ;-)

Un abbraccio!!!

Pigreco San Trader ha detto...

ahahah e allora ridi...
quando abbiamo vinto una volta (non mi ricordo più mi pare contro l'inter il 5 maggio ma non vorrei sbagliarmi) negli ultimi 10 minuti dell'ultima partita di campionato io avevo già preparato il fantoccio Jubventino sicuro della vittoria e avevo iniziato a correte con la macchina(vecchia) e il fantoccio con il dito medio fuori del finestrino il bocia che rideva a crepapelle sul sedile dietro andando a cercare tutti gli inter club della zona e suonando il clacson all'impazzata alla fine del primo tempo rischiando la figuraccia.
ahahahah che bei tempi...

Pigreco San Trader ha detto...

Non sono mai stato un patito di calcio ma quando fai certe cose con il figlio da piccolo più per farlo divertire che per tifoseria, formi un legame che resta, un bel ricordo di un antico gioco che lui si ricorda ancora anche se ora è più grande e che non dimenticherà mai più, come le lacrime di Berlino quando la tua Juve, perchè era la Juve all' 80% vince un campionato del mondo.

Cronache bianconere ha detto...

Sei (davvero) un mito...
;-)

Un abbraccio (e grazie)!!!