martedì 8 novembre 2011

"Beck is Back", il nuovo blog di Roberto Beccantini



Consigli per la lettura: il popolare giornalista bianconero Roberto Beccantini ha aperto da pochissimo un proprio blog, dopo aver chiuso il precedente ospitato dal quotidiano "La Stampa" (Il sassolino nella scarpa)

L'indirizzo dove trovarlo è questo: Beck is Back

Buona lettura

5 commenti:

squeeze ha detto...

pazzesco. senza parole. sdegno.

MauryTBN ha detto...

Casoria allucinante....

Cronache bianconere ha detto...

La lettura delle sentenze mi ha steso.

Poi ho notato questo:
"Con una nota diffusa sul proprio sito ufficiale, la Juventus ha fatto sapere che proseguirà nelle sue battaglie: "La sentenza odierna afferma la totale estraneità ai fatti contestati di Juventus - si legge nel sito bianconero -, che presso il tribunale di Napoli era citata in giudizio come responsabile civile a titolo di responsabilità oggettiva ai sensi dell’articolo 2049 c.c. Tale decisione, assunta all’esito di un dibattimento approfondito e all’analisi di tutte le prove, stride con la realtà di una giustizia sportiva sommaria dalla quale Juventus è stata l'unica società gravemente colpita e l'unica a dover pagare con due titoli sottratti, dopo aver conseguito le vittorie sul campo, con una retrocessione e con relativi ingenti danni. Juventus proseguirà nelle sue battaglie legittime per ripristinare la parità di trattamento".

E ho iniziato a pensare a molte cose...

Un abbraccio a tutti

Giuliano ha detto...

francamente, era difficile pensare che il tribunale di Napoli ammettesse pubblicamente che tutto il lavoro dei loro colleghi era una fetecchia. La verità, scusa se lo dico con franchezza, è questa: i calciatori si vendono le partite. Non tutti, e non tutte le partite, ma basta guardare a certi risultati: poi noi siamo qui a discutere di tecniche di gioco, di calciatori, e loro fanno esattamente il risultato che conviene ai fini delle scommesse.
Ovviamente, se saltasse fuori questa verità finirebbe il campionato(ci sono delle indagini in corso, su segnalazione delle socetà di scommesse, ma si sa già che fine faranno).

Cronache bianconere ha detto...

Impianto accusatorio smontato pezzo per pezzo, e poi guarda che sentenza.

Mi sono arrabbiato con chi si è sostituito col Prefetto di Napoli nel giudicare se la gara di domenica scorsa si sarebbe potuta giocare o meno, aspetto di leggere le motivazioni per capire come hanno lavorato nel tribunale di quella stessa città.

"francamente, era difficile pensare che il tribunale di Napoli ammettesse pubblicamente che tutto il lavoro dei loro colleghi era una fetecchia": vallo a spiegare a chi esulta per quanto successo due sere fa.

C'è poco da fare, Giuliano: siamo in Italia, il paese dei guelfi e dei ghibellini, della prostituzione intellettuale e della disinformazione. Soprattutto: della corruzione.

Ne ho viste, in questi anni, di cose che non mi tornano. Ma non da juventino: da sportivo, da ragazzo assetato di verità, da uomo che vuole conoscere le realtà in tutti i campi, e che invece scopre il loro lato sincero dai comici.

La Juventus riavrà i due scudetti. Posso sbagliarmi, ma questa è la mia opinione. E Moggi verrà assolto: non in primo grado, così come è già accaduto, anche perchè "francamente, era difficile pensare che il tribunale di Napoli ...."

Un abbraccio!