domenica 6 marzo 2011

Metamorfosi

La cosa che più mi è dispiaciuta ieri non è stata la sconfitta.
Non è stato neppure il “come si è perso”, senza un tiro in porta ed un’azione degna di questo nome.
Non è stata l’incomprensibile lentezza di questa squadra, che riesce a stare in 11 dietro la linea della palla, ma che mai riesce a ripartire in velocità. Si aspetta sempre l’avanzamento di tutti, passando la palla indietro od orizzontalmente, lasciando tutto il tempo agli avversarsi di riposizionarsi.
Non sono stati i sorrisi e gli abbracci con gli avversarsi alla fine, che va bene l’educazione ed il rispetto, ma quasi sembravano contenti di aver perso, o comunque che non gli importasse della sconfitta.
Non è stato il comprendere come si possa avere una squadra di serie A dove nessun terzino e nessuna ala, una volta arrivato vicino al fondo, sia in grado di fare un cross in area.
Non è stato constatare che da 3 partite non facciamo un gol. Eppure ora il centravanti ce lo abbiamo (cit.)!
Non è stata la consapevolezza che questa squadra è incapace di vincere 3 partite di seguito, ma è bravissima a perderne 3 consecutivamente.
Non è stato il prendere atto come questo gruppo non sia in grado quasi di competere neppure per un posto in EL, pur non avendo una rosa inferiore a molte delle squadre che la precedono in classifica.
Ciò che mi è dispiaciuto di più ieri sera sono state le dichiarazioni a fine partita.
Praticamente tutti hanno ripetuto, molto serenamente, la stessa cosa : “Ma che potevamo fare? Abbiamo perso contro la prima in classifica, ci sta!”. Alla Juve, ci sta un corno! (e scusate l’espressione).
Più di qualche volta nelle pagine di questo blog, abbiamo ricordato come la vera Juve vinceva le partite già all’ingresso del tunnel, prima di entrare in campo. Il carattere, la voglia di vincere, la consapevolezza della propria superiorità si respiravano nell’aria prima ancora del fischio d’inizio. Ora siamo diventati “l’altra squadra”, quella che nel tunnel vede l’avversario quotato e si cala le braghe prima ancora di cominciare la partita, tanto perdere con i primi ci sta!
Il processo di provincializzazione si è completato.
Ed è palese anche dal fatto che nessun giornalista ha pensato che la panchina di Delneri fosse in pericolo sabato notte, era tutta la settimana che si ripeteva che il lavoro del friulano non poteva essere giudicato dopo la partita con il Milan, perché perdere con la prima in classifica, ci sta! Considerazioni tipiche per le squadre di media/bassa classifica.
Non è bastato, come molti tifosi si auspicavano (me compresa!) l’arrivo, dietro le scrivanie, di Andrea Agnelli e di Nedved a ricordare di che pasta è fatta la Juve. Anche loro sono stati travolti dalla “mediocrizazzione” della società?
Comunque Moggi e Lippi o Capello mai, al termine di una partita avrebbero detto con quella seraficità: “Ma che potevamo fare? Abbiamo perso contro la prima in classifica, ci sta!”. E sentirlo, invece, pronunciare da Marotta o Delneri dispiace ma non spaventa, perché in fondo loro lo hanno detto per tutta la loro vita professionale.
E’ sentirlo dire da Del Piero che terrorizza, perché 4 anni fa lui non l’avrebbe detto!

Articolo pubblicato su Juvenews.net

Questo articolo è di Roberta. Tutti gli altri, li puoi trovare nella sua rubrica Una signora in bianconero

12 commenti:

Il Marisa Boniperti ha detto...

quanto hai ragione Roberta, è quello che fa più male

marco99 ha detto...

Per DelNeri la partita non è andata male, ha visto grinta, determinazione ed ha aggiunto che siamo ancora in lotta per il quarto posto.

Vedo che non da peso al fatto che non abbiamo tirato in porta e che non c'è stato un cross degno di tale nome.

Ovviamente il suo amico Marotta è corso dagli spalti per "abbrancare" i primi cronisti a tiro ai quali confermare in tono rigidamente DA JUVENTUS che il tecnico non si tocca, avanti cosi, avrebbe tuonato.

Ecco godiamoci questa juve tanto difesa a colpi di cannone.
Possiamo gustarcela per altre 10 partite che si preannunciano deliziose :)

Nessuno deve temere che questo spettacolino osè venga rovinato dai brutti contestatori, spesso di serie C, a volte squadristi e pure indegni.
Anzi. Avanti cosi. Avanti con Marotta, avanti con DelNeri. Avanti con MArtinez e Grygera.
Tutto a posto cosi. In campo e fuori comprese le dichiarazioni di resa dei nostri dirigenti a fine gara.
Nessun timore, l'orco Moggi non arriverà a farci vincere.

ahhh mi raccomando, andate sul sito della Juve per comprarvi la stella.
Chi ama la juve ci mette la sua firma, parola di Blanc.

Anonimo ha detto...

Adesso vedremo se anche dopo le prossime tre-quattro partite, che ovviamente saranno tre-quattro sconfitte,diranno "che cosa potevamo fare? Del _neri è confermato"!!

Danny67

Anonimo ha detto...

Voglio aggiungere una cosa: tra i tanti che se ne devono andare c'è anche buffon!! A parte il fatto che ormai è parecchio che fa ridere, a parte il fatto che ieri si è perso per colpa sua, altrimenti la partita, per quanto penosa, sarebbe finita zero a zero, io vorrei tanto sapere perchè ride sempre anche dopo l'ennesima sconfitta che ci fa sprofondare sempre più in basso?? E chiellini? perchè passa il pre-partita a ridere e scherzare con galliani e allegri sussurando alle loro orecchie "lo scudetto lo vincete voi"?? Vorrei tanto sapere, mentre io mi sto mangiando il fegato da cinque anni, mentre ogni partita diventa un'umiliazione sempre più grande, mentre soffro come un cane, e mi sto rovinando tutti i fine settimana...vorrei sapere..MA CHE CAZZO C'HANNO DA RIDERE QUESTI QUI??


Danny67

Giuliano ha detto...

Sono d'accordo, ovviamente, ma ci sono dei pensieri che mi girano per la testa - ormai sai anche quali...
E cioè: ragionandoci sopra un attimo, non è che siano arrivati giocatori così scarsi. E' che a un certo punto, plof, spariscono: ne rimane solo la sembianza esteriore.
Diego non ha fatto un tiro in porta per sei mesi di fila...Aquilani, Tiago, Kitipare, non sono così scarsi. Questi firmano il "contrattone", e poi via in crociera, come Amauri.
A questo punto non mi fido più di nessuno, e non è che il fatto riguardi solo la Juve...

Cronache bianconere ha detto...

@Roberta: se vuoi passare per ringraziare, l'articolo è stato postato anche dagli amici di questo sito:
http://juve-sportnews.myblog.it/archive/2011/03/06/metamorfosi.html

Un abbraccio a tutti

Pigreco-San Trader ha detto...

Roberta se metti l'audio tifoso senti DelNeri che grida in continuazione di far girare palla. ma chi è che può far girare palla mediamente alla Juve senza sbagliare il passaggio? Marchisio e Aquilani(che non lo fa giocare), poi Melo 20 minuti poi va in apnea, Del Piero non è mai stato uno che fa girare la palla, infatti con il 442 di capello non giocava giustamente, per il resto su 10 passaggi 9 son sbagliati. ma Del Neri continua a gridare di far girare palla.ahahahha. Chi ti va poi al tiro con questo gioco elementare? Chiellini 2 volte 30 metri sopra la traversa e 1 volta Melo. Avete contato i passaggi giusti di Chiellini in una partita? Quante risorse fa sprecare un Chiellini alla squadra intervenendo su tutti i palloni e buttandoli sempre via? Già come terzino Chiellini fa danni perchè spinge ma non crossa, se poi lo metti centrale è finita. ma vi rendete conto che la Juve una volta era tra le migliori squadre al mondo. Guardate chi sono i centrali nelle altre squadre e se sbagliano la quantità di passaggi che sbaglia Chiellini. La cultura del cestista per 4 palle che prende in più di testa non regge. Da quanti anni è che la nazionale va male e la Juve va male? Chi è il centrale? Su Buffon non scherzerei. Rimane un ottimo portiere, non sarà più il primo ma le colpe non sono certo di Buffon.
Lo stesso Cannavaro del Napoli fa molti meno errori di Chiellini. Finchè avremo centrali troppo cestisti e poco tecnici non c'è speranza.Poi vabè Del neri è un allenatore da salvezza. Ma lo si sapeva. Non è colpa sua se non ci arriva. la colpa è di chi fa ste scelte scellerate.

Anonimo ha detto...

@ marisa boniperti : intanto complimenti per il nick, e grazie per l’empatia

@ marco99 : in realtà mi pare che le contestazioni sia dagli spalti che dai siti internet siano iniziate.

@ danny67 : sai non credo che se Buffon avesse preso il tiro di Gattuso la partita sarebbe finita 0-0. Il Milan dopo il gol si è accontentato di controllare tranquillamente la partita, se non avesse segnato quel gol avrebbe spinto un po’ di più e, gira gira, avrebbe segnato.
Come avrai capito dal post, anch’io sono rimasta male dei sorrisi di Buffon (che comunque come portiere ancora difendo). L’ho detto, capisco la grande amicizia con Gattuso ed il fatto che sicuramente sia andato dal capitano rossonero giusto per fargli notare la gran fortuna sul gol (perché ci siamo accorti tutti che la palla è andata in rete solo perché Gattuso ha tirato male ingannando così il portiere), capisco il desiderio di stemperare gli animi, ma tutto poteva essere fatto con meno giovialità e più rispetto per noi tifosi che ci avveleniamo l’anima.
E a proposito dei finesettimana, pure ‘sta storia che ci tocca giocare sempre il sabato sera, hai considerato pure i litigi con i partners?

@ Giuliano : sai pensavo proprio la stessa cosa! Quando nel post mi dispiaccio perché abbiamo avanti a noi in classifica troppe squadre con una rosa non superiore alla nostra, pensavo proprio a questa strana “Sindrome di Vinovo”. Anche gli ultimi arrivati, così come tutti coloro che li hanno preceduti nelle ultime stagioni, hanno giocato benissimo le prime due partite e poi, qualche allenamento insieme ai nuovi compagni e…. improvvisamente imbrocchiti come gli altri! Ci sarà qualcosa nell’acqua dello Juve Center?

@ cronache : wow! Lo farò senz’altro.

@ pigreco : vale in parte lo stesso discorso fatto con Giuliano. Certo la rosa della Juve non vale quella del Barcellona, ma è veramente peggiore di quella dell’Udinese e della Lazio che ci precedono o di quella del Cagliari e del Bologna che ci stanno solo un paio di punti sotto (per ora)?

Grazie a tutti
Roberta

Pigreco-San Trader ha detto...

Cara Roberta ma allora sei come Marotta. non vedi. L'Udnese è una squadra di Nazionali. TUTTI. SE solo Pozzo potesse permettersi un allenatore di prima fascia(ma non gli interessa),[ ma il buon Guidolin dopo i passi falsi iniziali ha saputo reagire] lotterebbe per lo scudetto quest'anno. I Pozzo hanno saputo pescare nelle Under 20 giocatori di talendo che quest'estate venderanno per sicuri 3 giocatori a 50 milioni. Se sommiamo il valore di mercato, non il valore che compra Marotta solo Sancez costa come tutti gli attaccanti della Juve messi assieme. Sancez già lo poteva vendere a 20 milioni l'anno scorso ma ora ne vale 40 e molto probbabilmente andrà al Barcellona per 35. La Juve farà fatica a darli via gratis quelli che ha perchè fa contratti alti a gente che non vale più tanto. L'Udinese continua ad avere da 3 anni il capocannoniere che ha snobbato di venire a Torino in mezzo a certa gente che di calcio capisce poco.
L'Udinese ha due terzini che riescono a passare la palla un certo Amero e Cuadrado entrambi nazionali. Non abbiamo un allenato che ancora non ha schierato gli stessi 2 terzini per due partite di fila. Un portiere della nazionale Slovena un certo HAndanovic uno dei migliori all'ultimo mondiale. Un certo Inler che andrà all'inter. Si permette di tenere un Denis in panchina erchè davanti ha DiNatale.
L'Udinese è una delle poche squadre in europa con il bilancio da più anni sempre in attivo. e mi fermo qua.
Ragassi attenti a far valutazioni..

Pigreco-San Trader ha detto...

Tempo fa dissi che alla Juve serve un allenatore nato a Tripoli che conosce gli Under 20 di esperienza e vincente chissà che forse..senza fare nomi..non sia la volta buona...
speren
non si fanno nomi per favore.
ehehhehehe

squeeze ha detto...

Inler andrà al Napoli.

MauryTBN ha detto...

Aspettiamo la dichiarazione settimanale di Agnelli che ci dirà:"Da qui a fine stagione sono 10 finali". Se Moggi avesse visto i suoi giocatori giocare così una "finale", li avrebbe tenuti a pane ed acqua per un mese. E Capello li avrebbe attaccati tutti al muro. Questa Juve è ancora troppo "simpatica"...