giovedì 30 agosto 2012

Ditemi che...

Ditemi che quello a cui abbiamo assistito ieri è stato soltanto uno scherzo.

Ditemi che “no, non è possibile, come potevi soltanto immaginare una cosa simile?”.

Ditemi che la (mia) Juventus ha concluso l’acquisto di un grande attaccante la scorsa primavera, che non si è ridotta (nuovamente) alle ultime ore di calciomercato per comprarne uno in fretta e furia, che non si è fatta trovare nuovamente impreparata, che lo presenterà a breve.

Ditemi che la società conosceva fino in fondo il carattere (bizze incluse) di Dimitar Berbatov, e che in realtà non si è (mai) fidata di lui.

Ditemi che il club sta per annunciare l’arrivo di Jovetic.

Ditemi qualcosa, please.

14 commenti:

Danny67 ha detto...

Te la dico io qualcosa fratello, che il Signor Marotta a due giorni dalla fine del mercato non aveva ancora in mente quale attaccante prendere, visto che, evidentemente, tutti quelli di cui si è parlato in questi mesi erano irraggiungibili, e si è buttato su Berbatov solo perchè lo stava per prendere la Fiorentina, pensando che se potevano arrivarci loro allora potevamo farlo anche noi. Non solo ha fatto infuriare i viola (cosa della quale, anche se io stesso non li amo affatto, non si sentiva per niente il bisogno visto il pessimo rapporto già esistente tra le due tifoserie e cosa che, a questo punto, ci impedirà al 100% di prendere Jovetic), ma si è anche fatto prendere in giro come l'ultimo dei pivelli. Adesso spero davvero che non dovremo vedere Floccari con la maglia della Juventus!!

Paolo ha detto...

Vorrei poter dire che è stato uno scherzo, ma purtroppo è tutto vero. Come è vero che si dà la metà di Giovinco a 3 milioni e la si riprende a 11, che si compra Martinez a 12, che si compra Elia a 11 e si vende a 5, che si riscatta Motta dopo una stagione disastrosa, che si trattano giocatori sui giornali, facendo lievitare i prezzi alle stelle e rimanendo oltretutto a mani vuote alla scadenza del calciomercato. Ed è vero anche che non si riesce a cedere neanche un giocatore a meno di regalarlo o svenderlo causando minusvalenze astronomiche.
E' tutto vero, purtroppo. Possiamo consolarci pensando a Pirlo, Vidal, Vucinic e Barzagli, che sono gli unici veri colpi di mercato realizzati finora? Non credo: la gestione del calciomercato va considerata nella sua globalità e il bilancio è, ahimè, negativo.

Thomas ha detto...

@Danny: aggiungo: fino a quando non hai la firma di un giocatore (nero su bianco) non molli la sua alternativa...

Thomas ha detto...

@Paolo: corretto, a mio modo di vedere. Un mercato va giudicato nella sua globalita'.
Non e' mia intenzione criticare oltre il dovuto Marotta, comunque e' innegabile che pure Conte lo scorso anno gli ha dato una bella mano ad uscire dalla melma...

Danny67 ha detto...

@Thomas
D'accordissimo con te.

@Paolo
D'accordo anche con te, anche se aggiungerei ai colpi positivi anche Asamoah, Isla e Pogba. Ormai è chiaro però che Marotta, quando deve andare a trattare il fenomeno o comunque un gocatore di grosso richiamo fallisce sempre. E non è nemmeno questione solo di soldi, perchè non dimentichiamo che Moggi prese Ibra per 19 milioni di euro, cioè un solo milione in più di quanto ci è costato Matri due anni fa.

Paolo ha detto...

@Danny
Mi riservo di giudicare Asamoah, Isla e Pogba a fine stagione.
E potrei aggiungere che i due ex udinesi non sono stati regalati, anzi.
Di fatto Marotta finora ha fallito tutti gli approcci a giocatori di rango elevato. E per la Juventus non è una buona notizia.

P.S.: qualcuno di voi ha condiviso la scelta di dare in comproprietà Immobile per prendere Boakye? A me è sembrato fin dall'inizio un grosso errore...

Thomas ha detto...

I giovani bravi, oppure quelli diversamente scarsi (chiamiamoli come vogliamo), personalmente non li darei mai in comproprieta'.
Men che meno a Preziosi.
Queste operazioni, comunque, nascono da comuni volonta' di realizzare plusvalenze.

Danny67 ha detto...

Ovviamente anche io avrei ripreso immobile e mai e poi mai lo avrei dato a preziosi!!!

Giuliano ha detto...

ok, questi commenti li mettiamo da parte e li rileggiamo a dicembre...
:-)
anche a me sembra che ogni tanto Marotta pensi di essere ancora alla Samp, anche Rubinho, mah.
Bendtner pensavo che fosse già vicino ai trenta, invece è del 1988. Se è vero che somiglia a Toni da giovane, non sarebbe male.

MauryTBN ha detto...

A fare i fenomeni l'ultimo giorno di mercato sono capaci tutti, salvo poi dover smantellare la rosa due o tre anni dopo per rientrare delle spese. Forse a Marotta manca un po' di cinismo e risolutezza nelle grandi trattative, ma è anche vero che molti colpi sono saltati soprattutto per motivi economici (Aguero e Van Persie in primis, ma anche Verratti). Spero che tra qualche anno saremo qui a parlare della lungimiranza di Marotta nell'ingaggiare Leali, Masi e Pogba; abituati ai grandi colpi della Triade rischiamo di dimenticarci delle potenzialità della "linea verde" di Marotta.

marco novelli ha detto...

Abbiamo quasi preso BENDTNER dal Arsenal speriamo bene domani le visite mediche e la firma .forza juventus

http://blogcalciobianconero.blogspot.it/

Danny67 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Danny67 ha detto...

@Giuliano e Maury
Non dimentico assolutamente i giovani presi, che secondo me sono di grande prospettiva, e non critico in assoluto Marotta, il quale ha fatto anche cose egregie, dico solo che qualcosa gli manca, sia nell'acquisto di Top Player (con i soldi tutti li possono prendere) ma soprattutto nel saper vendere. Troppi giocatori li abbiamo strapagati (martinez, Pazienza, Motta, Elia e Padoin ad esempio) e poi quando li andiamo a rivendere praticamente li regaliamo. Saper vendere è quasi un'arte, nella quale Marotta non eccelle secondo me. Ovviamente gli riconosco la capacità di vedere lontano per alcuni giovani e di aver scovato un grande Calciatore come Vidal e il merito non trascurabile di aver saputo abbassare il monte ingaggi.

@Marco Novelli. Ti do il benvenuto in questo blog, visto che l'altra volta ho dimenticato di farlo. Per Bendtner che dire...speriamo bene.

P.S. ora vado a dare un'occhiata al tuo blog.

Thomas ha detto...

Il pensiero di Danny e' quello che piu' si avvicina al mio. Benissimo i giovani, male attendere l'ultimo giorno per mandare via lo Ziegler di turno, il fuoriclasse se non te lo puoi permettere non lo prometti.

Benvenuto a Marco.

Un abbraccio e buona domenica a tutti!